Finanziamenti per sviluppare attività ricettive turistiche (B&B, affittacamere, albergo diffuso)

bed-and-breakfast-3.jpgObiettivi del Bando
– Incrementare la ricettività dei Monti Dauni
– Migliorare la qualità dei servizi turistici offerti dalle strutture ricettive di piccole dimensioni.
L’obiettivo è perseguito attraverso la realizzazione e l’ampliamento di strutture ricettive non classificate come strutture alberghiere quali affittacamere e case vacanze, (L. R. n. 11 del 11/02/1999, artt. 41 e 46, e successive modifiche e integrazioni), “Bed and Breakfast” in forma d’impresa (L.R. 7/08/2013, n. 27) e le strutture di albergo diffuso cui alla L.R n. 17/2011 e Reg. Reg. n. 6/2012.
Nel caso di ampliamento di struttura ricettiva già in essere, il progetto dovrà prevedere
necessariamente la creazione di nuove stanze e posti letto, nei termini della normativa di
riferimento. Non sono ammissibili le attività di Bed and Breakfast (B&B) non esercitate sotto forma di impresa.

Chi sono i beneficiari
Microimprese e piccole imprese, nonché persone fisiche delle zone rurali e agricoltori o coadiuvanti familiari, in forma singola o associata.

Dove è possibile localizzare gli interventi
29 Comuni dei Monti Dauni in attuazione della Strategia dell’Area Interna Monti Dauni:
Accadia, Alberona, Anzano di Puglia, Ascoli Satriano, Biccari, Bovino, Candela, Carlantino,Casalnuovo Monterotaro, Casalvecchio di Puglia,Castelluccio dei Sauri, Castelluccio Valmaggiore, Castelnuovo della Daunia, Celenza Valfortore, Celle di San Vito, Deliceto, Faeto, Motta Montecorvino, Monteleone di Puglia, Orsara di Puglia, Panni, Pietramontecorvino, Rocchetta Sant’Antonio, Roseto Valfortore, Sant’Agata di
Puglia, San Marco La Catola, Troia, Volturara  Appula, Volturino

Condizioni di ammissibilità
Gli interventi, per essere ammissibili, devono (fral’altro):
– Riguardare strutture edificate prima del 1967. (tranne se la struttura è ubicata in aree omogenee E – borgo rurale)
– Nel caso di ristrutturazione di intere unità immobiliari a se stanti, miglioramento di almeno un livello della prestazione energetica (prot. ITACA)

 

Spese ammissibili
Sono ammissibili i seguenti investimenti:
1. lavori di riqualificazione e adeguamento degli immobili;
2. acquisto di arredi e di attrezzature;
3. nuovi servizi complementari alla ricettività, (quali centri fitness, centri benessere, ecc.)
4. acquisto di attrezzatura per escursionismo e altre forme di turismo sostenibile (biciclette,bici a pedalata assistita, ecc.) e allestimento spazi per ricovero e/o manutenzione attrezzature;
5. allestimento di box per la custodia di cavalli e attrezzature per realizzare piccoli maneggi (se annesse alle aziende agricole);
6. acquisto immobile nel limite massimo del 10% della spesa massima concessa;
7. spese generali come definite nel PSR Puglia 2014/2020.
Gli investimenti di cui ai punti 3, 4, 5, 6 e 7 sono ammissibili se il progetto prevede gli investimenti di cui ai punti 1 e/o 2.

Come si presenta la domanda
Le domande devono essere compilate, stampate e rilasciate sul portale SIAN, delegando un tecnico abilitato.(*potete contattarci i tecnici dello Studio Cowoking sono tutti abilitati)
Sarà necessario allegare (fra l’altro)
– 3 preventivi di spesa indipendenti, comparabili e competitivi,
– copia del titolo di proprietà o di possesso degli immobili;
– progetto di recupero e riqualificazione a firma di tecnico abilitato con livello e qualità della progettazione come definito dalla normativa vigente con riferimento al Listino prezzi delle Opere Pubbliche della Regione Puglia;
– layout dell’intervento con informazioni tecnico-economiche;
– documentazione della Soprintendenza che attesta che l’immobile è tutelato ai sensi del D.Lgs 42/2004 e s.m.i. , ove ricorre;

A quanto ammonta il contributo
Le proposte progettuali potranno essere di max 400.000 con un contributo pubblico è max 200.000,00 euro. Il sostegno sarà concesso nella forma di contributo in conto capitale pari al 50%.

Criteri di valutazione
Sarà formulata una graduatoria tenendo conto dei seguenti criteri:
– progetti realizzati da giovani fra 18 e 40 anni
– progetti realizzati da disoccupati
– progetti su immobili tutelati
– localizzazione dell’ immobile in zone territoriali omogenee del Comune
– progetti che ricadono nei Comuni dell’area dei Monti Dauni Settentrionali
– progetti che ricadono nei Comuni con certificazioni riconosciute, quali Bandiera
Arancioni, Borghi Autentici, ecc ..
– livello di miglioramento della prestazione energetica
– progetti che si inseriscono in reti turistiche
– progetti che riguardano Ampliamento di immobili con attività di affittacamere già in
essere
– progetti che garantiscono una qualità della progettazione

Le domande devono essere presentate entro e non oltre per via telematica SIAN  entro il 28/01/2019. 

Per quanto riguarda il termine per la presentazione delle domande di sostegno, si stabilisce una procedura a “bando aperto – stop and go” che consente la possibilità di presentare domande sino al completo utilizzo delle risorse finanziarie attribuite nell’ambito del presente bando.

Per richiedere la presentazione della domanda compilare il form o contattarci al 0882.603113  /   333.7531927

 

E’ possibile scaricare la sintesi del bando al link:

slide_Bando_Piccola ricettività turistica  

VUOI RICEVERE UNA CONSULENZA PER VALUTARE IL TUO PROGETTO?

COMPILA IL FORM QUI SOTTO E SARAI RICONTATTATO PER UN APPUNTAMENTO

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...